Progetto Regioni linguistiche

Animazione socioculturale dell’infanzia e della gioventù in Svizzera: quali sono i punti comuni e quali invece, quelli divergenti?

In Svizzera tedesca si considera il lavoro con bambini e giovani in ambiti a bassa soglia un campo d’azione specifico. In Romandia e in Ticino invece, le offerte analoghe fanno parte dell’animazione socioculturale e sono accessibili anche ad altri gruppi di età e interesse. Tramite il progetto «Regioni linguistiche», insieme alle Scuole universitarie professionali e alle organizzazioni partner provenienti dalla Romandia e dal Ticino, il DOJ/AFAJ desidera presentare le modalità in cui si è sviluppato il lavoro con bambini e giovani nelle varie regioni, sia dal punto di vista pratico, sia strutturale. Inoltre, ne illustra i punti comuni e quelli divergenti rispetto ai vari ambiti: lavorativo, dell’immagine professionale, delle linee guida operative, dei metodi e delle differenze di modello teorico.

 

«L’obiettivo è creare una base comune per la comprensione reciproca e una maggiore collaborazione.»

Simposio

Futuro dell’animazione socioculturale
Prospettive diverse – visioni comuni

6. settembre 2019, Olten

Contenuto e obiettivi del progetto

 

Progetto parziale 1 – Rielaborazione della storia

Nelle tre regioni linguistiche, è in corso la rielaborazione delle esperienze di animazione socioculturale e di lavoro con bambini e giovani in ambiti a bassa soglia, così come una descrizione della situazione attuale nelle varie regioni. I resoconti regionali danno informazioni su referenze teoriche, scopi, valori, missione, principi, obiettivi, ambiti di attività, gruppi target, come pure sulle tendenze e sull’eventuale necessità di ulteriori sviluppi. Successivamente, verranno illustrati in una sintesi sia i punti comuni, sia le differenze.

Progetto parziale 2 – Analisi empirica del campo d’azione

Un’indagine scientifica nazionale online rileva per la prima volta dati completi sulle strutture e sulle offerte di lavoro con bambini e giovani in ambiti a bassa soglia, e informazioni di orientamento metodico-concettuale, così come pareri di esperti sulla necessità di azione e di sviluppo. Il DOJ/AFAJ ha affidato la realizzazione del sondaggio all’Institut Kinder- und Jugendhilfe della Scuola universitaria professionale per il lavoro sociale Fachhochschule Nordwestschweiz (FHWN). Ad agosto/settembre 2018 verranno invitati alla partecipazione tutti gli enti che si occupano di lavoro con bambini e giovani in ambiti a bassa soglia (ulteriori informazioni più in basso).

Progetto parziale 3 – Simposio trilingue

In un congresso pubblico trilingue verranno presentati i risultati dei progetti parziali 1 e 2 e discussi con esperti del settore. Insieme verranno elaborate prospettive per il futuro (per esempio scambi di contenuti e di organizzazione a livello nazionale e ulteriore sviluppo professionale dell’ambito). Il pubblico bersaglio del congresso sono gli addetti ai lavori, i collaboratori delle Scuole universitarie professionali e i rappresentanti della politica comunale, cantonale e nazionale.

Simposio futuro dell’animazione socioculturale

Prospettive diverse – visioni comuni

6. settembre 2019
Dalle ore 10 alle 17
Fachhochschule Nordwestschweiz FHNW, Olten

In ogni regione linguistica della Svizzera, il lavoro in ambito aperto con bambini e giovani, rispettivamente l’animazione socioculturale dell’infanzia e della gioventù, ha una propria storia, secondo i propri principi e con una propria chiave di lettura. Quali sono queste diverse impostazioni e quali visioni comuni possiamo sviluppare? Nel simposio trilingue di Olten, discuteremo di questi temi con operatori e ricercatori del campo. Prenderemo in considerazione i risultati ottenuti nel 2018 dal primo sondaggio nazionale concernente l’animazione socioculturale dell’infanzia e della gioventù e i testi elaborati nel contesto del progetto «Regioni linguistiche» sull’evoluzione storica dell’animazione socioculturale. Impareremo uno dall’altro e creeremo insieme il futuro del nostro ambito di attività! Il DOJ/AFAJ terrà conto dei risultati e delle conclusioni del convegno per il suo futuro orientamento strategico.

Il simposio offre

  • la possibilità di scambio con partecipanti di tutte le regioni linguistiche della Svizzera;
  • conoscenza sui dati e sulle cifre che riguardano la struttura e le offerte dell’animazione socioculturale dell’infanzia e della gioventù in Svizzera;
  • l’opportunità di partecipare attivamente per sviluppare l’animazione socioculturale dell’infanzia e della gioventù;
  • la possibilità di ampliare la propria rete.

Programma

Ore 10.00 arrivo

Caffé e cornetti

Ore 10.30 -10.45 saluto

Rahel Müller, presidente di comitato DOJ/AFAJ

Ore 10.45 -11.15 primo intervento

Progetto «Regioni linguistiche» e resoconto dello sviluppo del’animazione socioculturale dell’infanzia et della gionventù in Svizzera fino ad oggi: differenze e punti in comune.

Francesca Machado, membro di comitato Giovanimazione
Alexandre Widmer, membro di comitato FederAnim
Tobias Bauer, responsabile di progetti DOJ/AFAJ

Ore 11.15 -11.45 secondo intervento

Primo sondaggio nazionale sull’animazione socioculturale dell’infanzia et della gionventù in Svizzera: presentazione dei risultati e delle conclusioni.

Julia Gerodetti, collaboratrice scientifica Fachhochschule Nordwestschweiz (FHNW)
Manuel Fuchs, collaboratore scientifico Fachhochschule Nordwestschweiz (FHNW)

Ore 12.00 pranzo

Buffet con carne e vegetariano

Ore 13.30 -14.45 primo ciclo di workshop

I temi sono ancora aperti. Le / i partecipanti discuteranno le sfide attuali e future con le varie / i vari referenti e moderatrici / moderatori e porteranno esempi concreti dal proprio ambito d’azione.

I dettagli sui temi dei workshop si trovano qui di sotto.

Ore 14.45 pausa
Ore 15.15 -16.30 secondo ciclo di workshop

I temi sono ancora aperti. Le / i partecipanti discuteranno le sfide attuali e future con le varie / i vari referenti e moderatrici / moderatori e porteranno esempi concreti dal proprio ambito d’azione.

I dettagli sui temi dei workshop si trovano qui di sotto.

Ore 16.30 -17.00 sintesi e prospettive

Sfide e opportunità per l’animazione socioculturale dell’infanzia et della gionventù, ora e in futuro

Danièle Warinsky, maître d’enseignement Haute école de gestion de Genève (HES Genève)
Manuel Fuchs, collaboratore scientifico Fachhochschule Nordwestschweiz (FHNW)

Ore 17.00 chiusura e aperitivo

Siete tutti cordialmente invitati. Si prega di confermare la propria partecipazione all’aperitivo durante l’iscrizione. Grazie!

Lingua

Gli interventi del mattino verrano tradotti simultaneamente nelle tre lingue nazionali francese, tedesco e italiano.

I workshop verranno tenuti in diverse lingue. I dettagli si troveranno nel programma definitivo.

Tutta la documentazione verrà fornita in tre lingue.

Contatto

Tobias Bauer, Responsabile di progetto DOJ/AFAJ
hc.jod@reuab.saibot
031 300 20 55

Workshop

Ulteriori informazioni seguiranno qui.

Partecipazione

Julia Gerodetti, collaboratore scientifico Fachhochschule Nordwestschweiz (FHNW)
Yuri Tironi,  professore associato, Haute école de travail social et de la santé EESP Lausanne

 

Media digitali e animazione socioculturale

Alain Berberat, delegato giovanile, canton Giura
Rafael Freuler, responsabile jugendarbeit.digital

Sfida dell’animazione socioculturale in ambito rurale

Christian Kalbermatten, Jugendarbeit Westlich Raron

Animaziine socioculturale per bambini

Questo workshop avrà luogo nel
parco giochi Robinson a Olten.

Attività di lobbismo nell’animazione socioculturale

Ivica Petrušić, responsabile okaj Zürich

Progettazione di spazi nell’animazione socioculturale

Johanna Brandstetter, docente Fachhochschule St. Gallen
Bettina Brüschweiler, docente Fachhochschule St. Gallen
Ulrike Hüllemann, docente Fachhochschule St. Gallen
Dominic Zimmermann, collaboratore scientifico Hochschule Luzern HSLU

Equilibrio tra burocrazia e qualità (titolo del lavoro)

Dominik Schenker, collaboratore scientifico Fachhochschule Nordwestschweiz (FHNW)

Win-win situation. Quand l’urbanisame et l’animation entrent en synergie

Jade Rudler, Atelier OLGa
Alice Chénais Atelier OLGa

Incrizione

Il termine per la registrazione è scaduto.

Annullamento dell’iscrizione

Fino al 11 agosto 2019 senza costi aggiuntivi. Dal 1 fino al 23 agosto 2019 verrà trattenuto il 50%, dal 24 agosto il 100% dei costi di partecipazione.

Prezzo

Normale: CHF 120.-

Membri e sponsor DOJ/AFAJ / Giovanimazione, studente/studentessa e partecipanti al sondaggio: CHF 100.-

Lista dei membri del DOJ/AFAJ

Giovanimazione

Primo sondaggio nazionale sul lavoro con bambini e giovani in ambiti a bassa soglia

Il primo sondaggio in Svizzera fa parte del progetto parziale 2 del progetto «Regioni linguistiche» (vedi sopra). È svolto dalla Fachhochschule Nordwestschweiz su incarico del DOJ.

Il sondaggio è finito (ottobre 2018).

Contatto e informazioni
Julia Gerodetti, Responsabile del progetto, Fachhochschule Nordwestschweiz Soziale Arbeit, e-Mail

Contatto e informazioni

Tobias Bauer, Responsabile del progetto DOJ/AFAJ, e-mail oppure chiamare lo 031 300 20 55

partner del progetto

BFH – Berner Fachhochschule, Soziale Arbeit | CRDEJ – Conférence romande des délégué(e)s à l’enfance et à la jeunesse | EESP – ecole d’études sociales et pédagogiques | FASL – Fondation pour l’Animation Socioculturelle Lausannoise | Feder anim – Plateforme romande de l’animation socioculturelle |FHNW – Fachhochschule Nordwestschweiz Hochschule für Soziale Arbeit|FHS St. Gallen, Hochschule für Angewandte Wissenschaften, Institut IFSA-FHS |Giovanimazione – Associazione degli Animatori Socio-Culturali in ambito Giovanile della Svizzera italiana |HES·SO Haute École Spécialisée de Suisse occidentale | HSLU – Hochschule Luzern Soziale Arbeit|Pro Juventute Ticino |Stiftung Soziokultur Schweiz | SUPSI – Manno, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale | ZHAW –  Zürcher Hochschule für Angewandte Wissenschaften

Il progetto è sostenuto dall’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) e da Stiftung Mercator Schweiz.

Pin It on Pinterest